CONTATTA
Gradimento degli utenti

Vuoi iniziare a fare triathlon? facciamo un check sui materiali (terza parte)

Dopo il nuoto è la volta del ciclismo: tutto il necessario

di Daniel Fontana
PREPARATORE ATLETICO

triathlon bike

Il Ciclismo

“Nel triathlon ci sono dei piccoli dettagli che forse non conosci e che sono importanti nella frazione di ciclismo. Solitamente la posizione in sella è più avanzata e leggermente meno “comoda” di quella del ciclismo da gran fondo, per intenderci. Questo per due ordini di motivi, uno per questioni di aerodinamica, soprattutto quando si scelgono gare nelle quali la scia non è consentita, l’altro perché questo tipo di posizione preserva un pochino la muscolatura delle gambe in vista dell’ultima frazione di corsa. Nel triathlon su distanza olimpica e sprint è possibile montare sul manubrio delle piccole protesi chiuse, che diventano poi dei veri e propri manubri aero, quando le distanze si allungano e la scia diventa vietata. Si tratta di un grande guadagno in aerodinamicità. Altro dettaglio importante, ma forse non fondamentale se non hai grosse ambizioni di classifica, sono le scarpette. Le scarpe da ciclismo ideate per il triathlon hanno nella maggior parte dei casi, una chiusura a velcro con l’apertura della linguetta verso l’esterno. Questo consente nei cambi “al volo” di evitare che la linguetta finisca tra i raggi delle ruote, comportando il rischio di qualche rovinosa caduta. L’abbigliamento che userai in gara, non potrà poi essere quello che userai in allenamento. Nel triathlon si usano body appositamente studiati per poter nuotare, pedalare e correre, con cuciture poco in rilievo, un piccolo fondello, fit aderenti e materiali traspiranti. Ultima nota: molto probabilmente in bici hai già montato un ciclo computer, ma se hai voglia di fare un piccolo investimento, le grandi case di produzione di GPS sportivi negli ultimi anni hanno lanciato dei prodotti multifunzione dedicati al triathlon. Queste apparecchiature contengono software molto sofisticati che ti consentono di monitorare i tuoi parametri nelle tre diverse discipline, cambiando modalità e fornendoti la rilevazione di dati molto importanti per te, sia in allenamento che in gara”.

PER LEGGERE LA QUARTA PARTE DELL'ARTICOLO CLICCA QUI.

PER RILEGGERE LA PRIMA PARTE DELL'ARTICOLO CLICCA QUI.

PER RILEGGERE LA SECONDA PARTE DELL'ARTICOLO CLICCA QUI.

Vota
SEGUI
CONDIVIDI l'articolo:
ARTICOLI CORRELATI
TRAINING
Luca
PERSONAL TRAINER

Esercizi Schiena: Postura Corretta

Scopri in questo video la postura corretta che si applica a tutti gli esercizi per la schiena come trazioni, lat machine…
continua

MOTIVATION
Giulio
PERSONAL TRAINER

Come scegliere i tuoi obiettivi?

Chi di noi non si allena, o si è allenato, con degli obiettivi in testa? Possono essere vaghi oppure molto specifici e r…
continua

TRAINING
Luca
PERSONAL TRAINER

Esercizi Spalle: Alzate Laterali al cavo

Scopri in questo video come eseguire le alzate laterali al cavo per aumentare la massa muscolare delle spalle. In questo…
continua